Home » Attualità » Benvenuti nel Paese delle donne, il libro su una contemporanea società matriarcale

Benvenuti nel Paese delle donne, il libro su una contemporanea società matriarcale

Durante questa Pandemia, esiste ancora una società matriarcale, quella dei Mosuo, in territorio cinese, dove il Coronavirus non ha attecchito, ed oltre ad esso, non hanno mai attecchito neanche cose come la guerra o la violenza domestica, al punto che alcune di queste parole non esistono nella loro lingua.
Siamo nello Yunnan, ai piedi dell’Himalaya; in questa regione vivono i Moso, o Mosuo, una minoranza etnica millenaria, che vive di agricoltura e da pochi anni, anche turismo. Oltre alla parola “Guerra” nella loro lingua non esiste neanche quella “Padre” e “Marito” perché, nel paese delle donne, non esiste il matrimonio ed i figli che nascono dalle “unioni itineranti”, cioè fidanzamenti senza convivenza, vengono allevati dalle madri, con l’aiuto delle nonne, zie e fratelli in un clan familiare solo matrilineare. I padri biologici possono avere con i figli un rapporto di affetto, ma non sono obbligati al loro mantenimento.
L’autrice di questo libro, Francesca Rosati Freeman, si è recata già quattro volte nello Yunnan, dove ha intervistato, fotografato e filmato la popolazione Moso. Ed è grazie a lei che abbiamo potuto sapere della incredibile libertà sessuale che vivono le giovani in questo straordinario Paese; elle ricevono al compimento dei tredici anni, una stanza personale, all’interno della casa di famiglia, nella quale possono ricevere, durante la notte e fino all’alba, le visite di chi vogliono loro, senza mai restare vittime di violenza o gelosia. Qui non ci sono “padri padroni” ma solo nonne sagge fra le quali di solito la più anziana trasmette il nome, i beni, e gestisce l’economia familiare.

Francesca Rosati Freeeman, “Benvenuti nel Pese delle donne” XL edizioni di Stefania Bonura – Graphics Web & Books 2016

Laura Fiore
Latest posts by Laura Fiore (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi