Home » Attualità » Coronavirus: buone notizie per una cura da Napoli

Coronavirus: buone notizie per una cura da Napoli

Il Coronavirus continua ad essere una grave emergenza, e ora che l’Organizzazione Mondiale per la Sanità lo ha considerato addirittura come “pandemia”, tutti sperano in una cura, e soprattutto nel fatto che arrivi il più in fretta possibile. Per ora, la comunicazione con la Cina ha permesso all’Italia, ed in particolare a Napoli, di provare a curare dei pazienti gravemente affetti da Covid-19, con un farmaco particolare. A quanto pare, anche la penisola avrebbe constatato che funziona.

Coronavirus: trovata una cura? Per ora ci sono miglioramenti

Ad averla consigliata è la Cina, la prima nazione che si è dovuta a fronteggiare il problema dell’emergenza Coronavirus. Il farmaco che avrebbe testato contro alcuni gravi pazienti è una medicina contro l’artrite, chiamata “tocilizumab”, che sembrerebbe essere stata efficace su ben 20, dei totali 21 pazienti su cui è stato sperimentato, in Cina. L’arco di miglioramento si è notato quasi subito, in circa 24-48 ore, anche su pazienti ricoverati nell’ospedale Pascale di Napoli, città che ha provato per prima il consiglio della Cina, e ora vorrebbe trasformare il trattamento in un “protocollo nazionale”.

I pazienti di Napoli

I pazienti ricoverati nell’ospedale Pascale, hanno precisato i medici, erano in una situazione grave, ma a quanto pare il farmaco può migliorare le loro condizioni, tanto che uno è stato estubato. Per ora, sono 2 i pazienti che hanno subìto questo tipo di cure e ora stanno meglio, ma proprio ieri è stato dichiarato che si provava a trattare il problema su altri due pazienti. Per ora si attendono aggiornamenti. Per leggere le parole precise dei medici e le loro dichiarazioni, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.

Follow us on Social Media

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi