Home » Attualità » Coronavirus: il decreto “Rilancio” ammette il bonus vacanze

Coronavirus: il decreto “Rilancio” ammette il bonus vacanze

Il Coronavirus ha provocato non pochi problemi economici, ma con il nuovo Decreto di cui ha parlato ieri in diretta il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, sono previsti ben 55 miliardi alle famiglie. Tra questi ci sono anche 500 euro a famiglia per il “bonus vacanza”.

Coronavirus e bonus vacanza

Il Decreto “Rilancio” comprende tutte le nuove decisioni che il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha stabilito per poter aiutare le famiglie a fronteggiare la crisi economica. Come ha dichiarato ieri, 13 maggio 2020, durante la diretta che è stata trasmessa su tutte le reti, a quanto pare saranno distribuiti ben 55 miliardi di aiuti a chi possiede attività, a chi non ha lavoro, alle Università e al settore alberghiero. Proprio questo infatti riceverà diverse somme, ed in particolare è previsto un bonus vacanza da assegnare alle famiglie che avranno un ISEE inferiore a 40mila euro annui. Questi però non sono gli unici requisiti per poterlo ottenere.

I requisiti

Per coloro che hanno un nucleo familiare composto da più di 3 persone, è prevista la possibilità di richiedere il bonus di 500 euro, mentre per coloro che hanno un nucleo di sole 2 persone, si possono richiedere 300 euro. Chi invece si trova da solo, potrà richiedere 150 euro. La legge prevede di poter spendere queste cifre in alloggi, Bed&Breakfast, Hotel, villaggi e campeggi presenti in tutta Italia. In questo modo infatti sarà favorito il turismo direttamente all’interno della penisola italiana, così da cercare di combattere la crisi economica. Il bonus inoltre potrà essere utilizzato da Luglio fino al 31 dicembre 2020. Insomma, non resta che fare domanda, con la speranza che il sito Inps non si blocchi nuovamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi