Home » Approfondimenti, attualità » Il governo turco approva l’espropriazione di massa di abitazioni in Kurdistan

Il governo turco approva l’espropriazione di massa di abitazioni in Kurdistan

La gazzetta ufficiale dello Stato turco ieri ha rilasciato l’ultima delle folli decisioni genocide del governo islamicoo-consevatore di Erdogan. Se non lo si può battere … espropialo.
Erdogan ha deciso di espropriare “con urgenza” le proprietà della popolazione civile curda in quattro province: Bagler e Kayapınar, Amed, Çukurca e Yüksekova in Hakkari, Mardin Kızıltepe di Şırnak e Cizre e İdil subiranno espropri per costruirvi “punti di sicurezza della polizia.” Caso vuole che le aree citate sono già supermilitarizzate dalla selvaggia  campagna turca degli anni novanta contro la nazione curda. Erdogan ha annunciato che verranno espropriate sei milioni di case per attuare un piano di “rinnovamento urbano”. Un genocidio vero e proprio con l’espulsione della popolazione autoctona.

Fonte in catalano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi