Home » Politica » Il marketing politico di Renzi

Il marketing politico di Renzi

Da quasi trent’anni la politica italiana è basata su di una strategia della comunicazione. Il primo a portarla in Italia fu Berlusconi riproponendo schemi e modalitá della comunicazione politica americana.

I social e il digital marketing

La comunicazione utilizza tutti gli strumenti della diffusione delle notizie. Negli ultimi anni, oltre alla pubblicitá e ai giornali e tv, hanno assunto sempre piú rilievo i social media.

Anche Renzi sfrutta molto bene i social comunicando costantemente. Numerosi sono i tweet di Renzi che commentano fatti di attualitá o che servono a complimentarsi con un calciatore per la sua ottima prestazione o con un qualsiasi altro personaggio pubblico.

Scopo di questa comunicazione é non solo apparire come una persona comune con le sue passioni e interessi ma anche quello di sondare il gradimento del pubblico e dei seguaci. Inoltre una comunicazione su temi di attualitá serve anche ad avere una “presenza” utile ad ottenere migliori riscontri.

I sondaggi nella comunicazione commerciale come in quella politica sono fondamentali per misurare l’interesse del pubblico su temi e prodotti. In ambito commerciale serve ad indirizzare il lancio di prodotti mentre in politica serve a costruire programmi su questioni meno ideologiche.

Per quanto riguarda la comunicazione politica questa é spesso “aggressiva” e volta all’attacco degli avversari per screditarli. Un classico della comunicazione politica. Mettere in cattiva luce l’avversario politico per guadagnare consenso.

Possiamo dire che la comunicazione politica di Renzi é ben studiata e costruita. Ha sicuramente degli esperti ad aiutarlo a definire la strategia e le uscite quotidiane. É un peccato che in questi primi mesi di lancio di Italia Viva non sia servita a raccogliere i consensi che sperava di ottenere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.

Follow us on Social Media

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi