Latest News

Home » Politica » Il significato esoterico della Pasqua

Il significato esoterico della Pasqua

La prima Pasqua è la ricorrenza della liberazione del popolo ebraico dall’Egitto. Per gli ebrei la Pasqua assume il significato di liberazione dalla schiavitù. Dall’ebraico Pasqua significa “passare oltre”. C’è quindi in questa parola un movimento, un superamento spaziale di una condizione originaria e un mutamento, un cambiamento della condizione di un popolo. Un Cambiamento positivo, dal punto di vista spirituale, non può che assumere anche un senso di purificazione. E’ così per Filone di Alessandria riferendosi alla Pasqua ebraica.
Nel Cristianesimo la Pasqua, invece, diventa il simbolo di una morte a cui segue una resurrezione. Anche in questo senso è liberazione di una condizione precedente, di “schiavitù” e oppressione dell’anima. La morte diviene strumentale ad una nuova rinascita, ad una purificazione. La morte di Gesù sulla croce è la morte dell’uomo, la croce, il quadrato che aspira invece a Dio, il cerchio. In questo senso la pasqua è iniziazione. Rappresenta il momento in cui l’uomo sceglie di iniziarsi alla conoscenza e alla esperienza del Divino, lasciando la sua condizione di pietra cubica grezza. Comincia così il suo lavoro di levigazione della pietra e di trasformazione alchemica della propria coscienza. Questa è la resurrezione dell’uomo che si inizia alla Comunione col Cristo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi