Home » Attualità » l Viminale denuncia il sindaco di Messina: ecco cosa è successo

l Viminale denuncia il sindaco di Messina: ecco cosa è successo

Il sindaco di Messina é stato denunciato, la notizia arriva proprio in
questi giorni e la causa riguarda alcuni suoi comportamenti giudicati
“offensivi” nei confronti dello Stato.

Cosa è successo

Il Sindaco di Messina, Cateno De Luca, è stato denunciato a seguito di alcuni suoi comportamenti giudicati “offensivi” nei confronti dello Stato e rivolti proprio a quest’ultimo, in particolare anche al Ministero dell’Interno. Il problema esposto da De Luca ha riguardato il continuo afflusso di persone nella città di Messina, da parte di cittadini calabresi,  ma anche da parte di altri provenienti da altre
regioni o addirittura provenienti dalla Francia  Tantissime le persone provenienti da Villa San Giovanni, cosa che De Luca proprio non approva.
La sua richiesta era quella di far bloccare molto prima i viaggiatori, in modo che poi non si creassero a Messina situazioni imbarazzanti come la quarantena obbligatoria. Quest’ultima, sostiene de Luca, andrebbe svolta nei relativi domicili delle persone. Lo Stato dovrebbe quindi
eliminare la possibilità di tutti questi spostamenti.

La denuncia

La denuncia contro De Luca non ha tardato ad arrivare da parte del Ministro Lamorgese e il primo cittadino di Messina ha ribattuto dicendo che se necessario chiuderà le porte della città per proteggere i suoi concittadini.  In più, per protesta, ha anche occupato, con decine e decine di persone in quarantena, l’Hotel Europa, chiedendo poi la liberazione di tutte le persone in quarantena presenti lì. Per queste, De Luca chiede che vengano scortate a casa loro, in modo che possano
continuare a fare la quarantena, ma non a Messina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi