Latest News

Home » Attualità » LGBT+ Movimento e tensioni

LGBT+ Movimento e tensioni

I movimenti LGBT+ hanno attraversato nel corso del tempo vari luoghi, arrivando perfino ad affidarsi ed integrarsi con le destre, ma questi sono casi estremi seppur non trascurabili e anzi alla lunga divenuti piuttosto sistemici.

Spesso viene dimenticato nei vari movimenti che l’antagonismo non è un concetto vuoto, e che (per contro) c’è un sistema che è un sistema di valori nei quali rientra anche l’etero sessismo, eppure nella storia dei movimenti e delle proteste per la richiesta di diritti e di riconoscimento soggettivo, le punte delle proteste hanno riguardato la consapevolezza di tale etero sessismo e la messa in discussione dello stesso, particolarmente lo hanno fatto le femministe radicali anarchiche e non, mettendo l’accento sulle differenze ma non al fine di emarginare ma affinché esse trovassero rappresentanza.

In questo quadro le dicotomie però hanno inficiato e pesato notevolmente su l’interezza del movimento. Il desiderio di adeguarsi al modello etero ha fatto il resto innescandosi con la dicotomia: o giusto o sbagliato, che risulta pervasiva quando dietro di essa c’è un modello che include la famiglia come nucleo fondante della società patriarcale gerarchizzata con annessi ruoli e funzioni attribuite ai ruoli stessi.

Il genere sessuale è una costruzione sociale, eppure pur essendo questa una verità da inscrivere all’interno della società data, e nella quale si cresce, è un concetto non ancora compreso e anzi criticato perfino oggi dal movimento LGBT+ in molte sue parti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi