Latest News

Home » Politica » Ruolo della cultura nel consumismo

Ruolo della cultura nel consumismo

Un idea si innesca con altre idee (tipo quelle di superiorità ed inferiorità) si auto alimenta e alla fine cerca di trasformarsi in atti concreti, è per un aspetto una parte della genesi del nazismo, e anche del sostenere che gli animali sono meno intelligenti della specie umana, quest’ultima idea ha permesso la distruzione del pianeta, visto che un unica specie staccandosi dai suoi ritmi che sono anche quelli della natura, ha pensato (sempre di idee si parla) di poter dominare sulla terra, mentre gli altri animali il pianeta non l’hanno distrutto quindi (e lo scrivo con sarcasmo) non è la specie umana quella più intelligente o superiore.

Lo specismo e l’idea di consumo come se non ci fosse un domani, così come l’idea per cui se si perde temporaneamente uno strumento che si è abituati ad impiegare, si perda una sorta di estensione di se, confluiscono nel generare stili di vita ai quali comunque contribuiscono anche altri elementi per la sua costruzione, uno di questi è la cultura mainstream e non.

La cultura del distacco è la stessa che involvendosi ha prodotto un consumismo esasperato che oggi trova la sua massima espansione, ma la cultura antropocentrica è una matrice dalla quale parte anche l’idea successiva di abuso degli spazi e in generale dell’intera natura a fini consumistici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi