Home » Attualità » Si apre un nuovo fronte in Siria: combattimenti tra le forze del regime e i curdi dell’YPG

Si apre un nuovo fronte in Siria: combattimenti tra le forze del regime e i curdi dell’YPG

Forti combattimenti tra il regime siriano e le forze del YPG a partire dalla fine della mattinata di oggi a Kamishlié, città del nord-est della Siria sul confine turco-siriano. Tutto è iniziato con una esplosione al mercato che ha ucciso due poliziotti curdi (da confermare la loro origine), allora le forze del regime* hanno cominciato a sparare sulla zona piena di civili. Le unità di protezione auto-organizzate (YPG / YPJ) hanno reagito rapidamente per l’evacuazione dei civili e bloccare le strade di accesso, mentre il YPG e YPJ hanno risposto al fuoco. Lo scontro continua ora al centro.

In queste ultime ore, YPG e Asayish hanno circondato la prigione controllata dal regime in cui sono stati rinchiusi alcuni combattenti YPG. E’anche imminente l’assalto del comando centrale del regime alla città curda di Rojava.

* Pare siano coinvolte le NDF, forze di difesa nazionale, gruppi paramilitari dipendenti dal regime, ma non la milizia cristiana fedele ad Assad, Gozarto Protection Forces (conosciute anche come Sootoro) nè il proprio esercito arabo siriano.

Articolo in catalano pubblicato su kurdiscat.blogspot.it e traduzione di magozine.it

Lettura consigliata:
Siria. La pace impossibile di C. De Martino (a cura di)

Francesco Scatigno
Seguimi
Latest posts by Francesco Scatigno (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi