Home » Posts taggedpotere popolare

“Mezza Rivoluzione” in pdf e cartaceo

            A maggio annunciavamo l’uscita del testo Mezza Rivoluzione o La Rivoluzione Integrale, scritto da Francesco Scatigno ed edito dal Collettivo libertario Rivoltiamo La Terra,  attraverso la pubblicazione sul sito magozine.it di un articolo-paragrafo al giorno. Oggi questa pubblicazione si avvia al termine...
Continue reading

La politica dei paraculi e la democrazia che non c’è

Analisi sui risultati elettorali e sulle posizioni politiche dei partiti e dei loro vertici passando per la mancanza di democrazia all’interno dei partiti e delle istituzioni. Le ultime elezioni amministrative sono state un chiaro segnale della qualità della classe politica che governa il nostro paese e della loro...
Continue reading

Dallo stato sociale alla socialità collettiva

Come scriveva un lucido, razionale e intuitivo Berneri all’inizio del ‘900, la rivoluzione non può abbattere lo stato con tutte le sue strutture sociali che dispensano pensioni, stipendi per i dipendenti, cure sanitarie gratuite, istruzione pubblica e gratuita (allegato 2). La rivoluzione deve essere lenta e graduale e deve andare sostituendo...
Continue reading

Propositi (per la rivoluzione economica)

Il primo passo della rivoluzione economica è quello di autofinanziare la nascita di una fondazione a gestione collettiva che sia capace di iniziare una prima attività economica. La fondazione deve operare a livello comunale ed ogni paese o città deve avere la sua fondazione di riferimento mentre città più estese e...
Continue reading

La rivoluzione economica

Non ci resta che immaginare una trasformazione sociale che venga attivata proprio in ambito economico andando a sfruttare le debolezze del sistema per inserire, dentro di questo, elementi innovativi che ne vadano a cambiare profondamente la natura dispotica, in modo da realizzare quella distribuzione del potere che permetta a tutti di...
Continue reading

Il collettivismo

Il collettivismo si contrappone agli istituti pubblici statali e a logiche privatistiche. Il collettivismo rappresenta una valida alternativa al capitalismo di stato e a quello privato. La gestione collettiva di aziende serve ad eliminare tutte le falle della gestione privata che porta gerarchia nei poteri e nei salari e genera disparità,...
Continue reading

Presupposti (della rivoluzione economica)

Quando si parla di rivoluzione, si intende un processo di trasformazione che genera un cambiamento profondo nella società. Il processo di cambiamento può essere veloce e violento oppure lento e pacifico. In questo ultimo caso parleremo di evoluzione sociale(5). La storia è ricca di esempi di rivoluzioni armate su cui...
Continue reading

Propositi (sul lavoro)

Così come da un punto di vista politico i movimenti popolari dovrebbero compattarsi, seguendo l’esempio del confederalismo curdo attuale, in modo da risultare più efficienti e da proporre un’alternativa democratica reale all’attuale sistema di governo; allo stesso modo sul fronte economico vanno proposte iniziative per avviare concretamente una vera trasformazione sociale....
Continue reading

Cos’è il lavoro

Il lavoro è l’impiego di tempo, forza ed energia nella produzione di un bene per la società. Si esercita attraverso un mestiere, e si fa per se stessi (autonomo) o per qualcun altro (subordinato). Può essere fisico o intellettuale, volto alla produzione di un bene materiale, un bene di consumo,...
Continue reading

Propositi (sul potere)

Bisogna prendere atto che il confederalismo democratico rappresenta soprattutto un’opportunità di riunificazione di tutte quelle forze anticapitaliste ed antimperialiste alla luce del fallimento del socialismo reale di matrice marxista adottato e sperimentato da paesi socialisti e comunisti nell’incapacità di organizzarsi in una forma realmente emancipatoria per le popolazioni...
Continue reading

Un passo indietro: la politica

La forma di potere più nobile è certamente la politica intesa nel suo senso originario. Ovvero quella politica che era innanzitutto confronto e discussione sulla gestione della città e che si praticava non solo nelle assemblee pubbliche ma in ogni momento come un esercizio del e al potere....
Continue reading

Dove vorremmo che vada il potere

Intorno alla metà del XIX secolo cominciarono a diffondersi teorie socialiste libertarie che immaginarono una società che rifiutava ogni idea di organizzazione verticale e verticistica sia del mondo del lavoro che dell’organizzazione politica. Nacquero così varie correnti ed ideali anarchici che teorizzarono l’autonomia dei territori, governati da assemblee popolari...
Continue reading

Democrazia e logica del potere

“Democrazia” (dal greco δῆμος (démos): “popolo” e κράτος (cràtos): “potere”) etimologicamente significa “governo del popolo”. Il termine fu coniato nell’antica Grecia per indicare una particolare forma di governo in cui l’organo decisionale era un’assemblea in cui tutti i cittadini avevano diritto di prendere parola. Molto tempo dopo le monarchie hanno cominciato riformarsi stabilendo statuti, costituzioni;...
Continue reading

Come si muove il potere

Possiamo immaginare il potere come un’entità animata e vitale che evolve, cresce, prende forma quasi come un essere animato nel corso della sua vita. Lo vediamo in passato tutto accentrato in un’unica figura nelle monarchie assolute più lontane e nei regimi totalitari più recenti. Lo osserviamo poi scomporsi in un potere...
Continue reading

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi