Home » Attualità » Coltivazione – raccolta & consumo di carne

Coltivazione – raccolta & consumo di carne

La società è passata dalla raccolta-caccia alla produzione ottenuta attraverso allevamento (domesticazione delle specie animali) e coltivazione per cui si è passati dal rispettare la terra all’usarla per un unica specie che giustifica questo pensandosi come superiore all’intera terra e ai suoi equilibri.

Le società di cacciatori/raccoglitori erano popolazioni con un sistema di nutrimento alimentare non basato su alcuna forma di agricoltura o allevamento ma che si manifestava unicamente attraverso l’acquisizione ed il prelievo di cibo e risorse alimentari da ciò che la natura selvatica offriva.

La caccia portata avanti dalla specie umana senza addomesticamento del selvatico della natura, era affiancata alla raccolta e non pretendeva l’assoggettamento delle altre specie, requisito quest’ultimo invece essenziale per la produzione alimentare nelle società stratificate socialmente.

Dal documento in pdf: Cambiamento climatico e allevamenti intensivi della LAV:

Un recente studio ha inoltre rilevato come gli allevamenti intensivi siano responsabili dell’emissione in atmosfera di ben il 51% dei gas serra (GHG), soprattutto di anidride carbonica, metano e protossido d’azoto e quindi possano essere annoverati tra i maggiori responsabili del riscaldamento globale.”

Un metodo quindi che oltre a non considerare gli animali se non per la produzione, è anche responsabile dell’inquinamento da gas serra in maniera pesante ed invasiva, e spesso l’uomo dimentica che lui e tutti gli altri abitano lo stesso pianeta che ha scelto di inquinare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.

Follow us on Social Media

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi