Home » Arte, Cultura e Storia » 5 libri per argomento » 5 libri e una rivista sul femminismo e sulle donne

5 libri e una rivista sul femminismo e sulle donne

In questo articolo cerchiamo di proporre i migliori libri sul femminismo o a tematica femminista da leggere assoltamente. Ma prima di passare ad esaminare le uscite editoriali sul femminismo, cerchiamo di capire e di dare una definizione di femminismo.

Significato di femminismo

Per femminismo si può intendere un vasto movimento culturale e di pensiero che ha come scopo l’emancipazione della donna. Emancipazione femminile che riguarda il ruolo della donna nella società e nella famiglia attraverso l’aumento dei salari, il diritto al lavoro, il diritto di voto ed il divorzio.
La discriminazione di genere per il femminismo anarchico trova la sua origine nell’autorità patriarcale e nel potere dello stato. La prima esperienza a concretizzare gran parte delle rivendicazioni femministe è stata la Comune di Parigi. Le maggiori esponenti del femminismo anarchico sono state Voltairine de Clayre, Emma Goldman e Lucy Parsons. Nel corso del tempo il femminismo si è evoluto ed è cresciuto attraversando tutti i principali periodi storici.

2 libri classici sul femminismo

I primi due libri che propongo sono due classici della letteratura scritti dalla poetessa canadese Margaret Atwood e dalla filosofa francese Simone de Beauvoir. Il racconto dell’ancella di Margaret Atwood è stato pubblicato per la prima volta nel 1985 e tradotto in italiano nel 1988. Questo romanzo distopico ambientato alla fine del ventunesimo secolo immagina una società nordamericana totalitaria teocratica in cui la donna è sottomessa e il suo corpo utilizzato per scopi riproduttivi. In questo dittatura religiosa e patriarcale, la donna è privata di ogni libertà. In Italia è edito da Ponte alle Grazie.

Il saggio di Simone de Beauvoir si chiama Il secondo sesso, pietra miliare dei libri sul femminismo. La scrittrice, compagna di vita del filosofo Jean-Paul Sartre, nel suo testo esamina tutte quelle circostanze in cui la donna viene discriminata a partire dalla sessualità fino ad arrivare alla maternità che deve essere una scelta libera e consapevole. Il saggio di Simone de Beauvoir è stato pubblicato nel 1949 ed arriva in Italia nel 1961 grazie alla casa editrice Il Saggiatore.

Un libro sulle donne ribelli durante la rivoluzione russa

Il terzo libro che voglio consigliare è Le magnifiche ribelli 1917-1921 di Lorenzo Pezzica. L’autore è uno storico ed archivista che collabora con il Centro Studi Libertari/Archivio G. Pinelli di Milano. Questo studio approfondisce il ruolo di alcune donne antiautoritarie durante la rivoluzione russa. Tra queste donne rivoluzionarie troviamo una delle prime femministe russe Aleksandra Kollontaj, ritroviamo Emma Goldman che incontrò Lenin a cui chiese spiegazioni sui militanti anarchici imprigionati ed in seguito si impegnò ad informare i compagni anarchici lontani dalla Russia che non sapevano ancora dei risvolti autoritari della rivoluzione. E poi Fanya Kaplan che provò ad uccidere Lenin dopo un suo comizio in una fabbrica di Mosca e che per questo fu giustiziata. Tante altre donne e le loro storie sono raccontate in questo libro edito da Elèuthera.

2 libri sulle donne e sulla società matriarcale

Gli ultimi due libri che voglio consigliare sono freschi di pubblicazione. Il primo è Il regno delle donne, l’ultimo matriarcato di Ricardo Coler in una edizione ampliata edito da Nottetempo edizioni a febbraio 2021. Questo lavoro dello scrittore e fotografo argentino, ci porta a conoscenza di usi e costumi della società matriarcale dei mosuo, una minoranza etnica cinese che ha subito la repressione del governo. Ne parliamo in questa recensione.

L’ultimo libro è un’antologia di racconti che vuole riscoprire figure femminili che hanno rivestito un ruolo importante nella vita di uomini importanti. Si chiama Musa e Getta sedici scrittrici per sedici donne indimenticabili (ma a volte dimenticate) ed è uscito a cura di Arianna Ninchi e Silvia Siravo edito da Ponte alle Grazie a febbraio 2021. Non è solo un libro ma diventerà anche uno spettacolo teatrale quando le limitazioni anti-covid lo permetteranno. Parliamo dei primi cinque racconti dell’antologia in questa recensione del libro.

Emma, la rivista libertaria

Emma è una nuova rivista libertaria. Il primo numero uscirà tra qualche giorno, il 25 marzo di questo 2021. La redazione, tutta femminile, è composta da Sara Marchesi e da Carlotta Pedrazzini, direttrice editoriale. Nel primo numero non mancheranno quei temi ricorrenti del movimento femminista. Ci saranno articoli su donne anarchiche e rivoluzionarie, sulla difficoltà che le donne riscontrano nell’accedere all’aborto e poi un approfondimento sul collettivo artistico femminista Guerrilla Girl che lotta contro le discriminazioni nel mondo dell’arte. Emma è una rivista semestrale di cultura libertaria. Cercatela in libreria oppure abbonatevi sul sito di Prospero editore. Nei prossimi giorni ospiteremo su questo blog un’intervista alla direttrice Carlotta Pedrazzini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.

  • sostieni
Follow us on Social Media

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi