Diario (volutamente sgrammaticato) di un teledipendente…

La mattina si inizia con Eleonora Daniele,  bella come il sole, spigliata, preparata  e padovana, che si è sposata con uno bello, ricco e nobile, perché lei è mica pappa e ciccia, pasta e fagioli, mica pizza e fichi. Eleonora Daniele ti tiene aggiornato, è giornalista vera, mica come quei blog che diffondono fake news. Ti viene da stare bene perché ti rendi conto di quanta gente si ammazza e invece nella tua famiglia solo qualche discussione accesa. Ma Eleonora, chiamiamola per nome perché è un’amica che entra nelle nostre case, invita anche tanti vip, tante vecchie glorie che non sapevi che fine avevano fatto e invece sono ancora vivi e cantano le loro canzoni e poi parlano bene e hanno sempre la battuta pronta quando vengono intervistati (loro sono vip e sono intelligenti,  mica quei disadattati degli pseudointellettuali che andrebbero tutti bruciati vivi o picchiati a sangue come minimo).  Poi si prosegue con Antonella Clerici, che lei è davvero brava e sa presentare benissimo e ha anche presentato Sanremo e cosa hai da dire male di lei, caro sfigato di merda,  e lei  si merita tutti i milioni di euro che guadagna perché poverina ha fatto tanta gavetta e ha sudato tanto a fare la giornalista sportiva e poi è una donna affabile, di classe, di bella presenza e sta con un ricco imprenditore e poi è laureata in legge e se non avesse avuto successo sarebbe diventata un magistrato della Cassazione e affanculo quegli hater che parlano male di lei su Instagram (ai tempi delle Brigate Rosse e delle stragi le persone del mondo dello spettacolo erano molto più rispettate. Non c’è più religione, ma ci dovrebbe essere solo televisione) e poi ci sono Lorenzo, che se parli male di Selvaggia ti spacca la faccia (Selvaggia è sempre sul pezzo e poi difende i più deboli, è una grande giornalista,  non risponde alle critiche degli sfigati di merda, è superiore a queste cose, è una paladina delle donne, ma così paladina delle donne che ha diffuso a tutti la notizia del video pornovendetta di cui è stata vittima Belen), e Alfio che non si sa da dove viene e neanche perché è lì ma ha comunque un suo perché e inoltre bisogna fare tutti gli chef e aprire un ristorante oppure acquistare un’azienda agricola e mettersi a fare i ricchi contadini, che chi non risica non rosica e inoltre i soldi chi te li dà e se poi fallisci? E quindi c’è la gente che telefona da casa e vince sempre qualcosa alla fine e tanti complimenti per la trasmissione, Antonella sei stupenda, mi fai tanta compagnia, continuate così e grazie a tutti di cuore, evviva, evviva, evviva. E inoltre si procede dopo una piccola pausa per espletare i propri bisogni fisiologici con uno sceneggiato, guardato distrattamente tanto per riempire il vuoto, proprio mentre si sparecchia,  si pulisce cucina, si lava i piatti, si prende il caffè,  etc etc. Dopo c’è Beautiful che c’è troppa pubblicità e io quasi quasi scrivo una bella lettera minatoria a Piersilvio che se non la toglie faccio una strage a Cologno e faccio togliere tutti quegli spot perché poi rischio di perdere il filo, tutti vanno a letto con tutte, ma a Beatiful si può, l’importante è stare sempre attenti e non perdere i colpi di scena che poi commento tutto con le amiche quando le vedo al supermercato. Quindi ci si mette sul divano a guardare “Uomini e donne” che è una bella trasmissione, che ti ravviva il pomeriggio, che ti rasserena l’animo, che c’è Armando che va con tutte e fa pure l’opinionista, che c’è Gemma che è lì da anni e ne ha cambiati tanti e nessuno la schioda da lì e forse morirà lì e poi c’è Riccardo e Ida che poi ci si mette anche Roberta Padua e tu sei qui per le telecamere e per poco non mi parte l’embolo come dice Maria e  c’è Tina che è cattiva però ha ragione e ora ha pure scritto un libro e  c’è Gianni che interviene sempre a proposito, sempre ponderato, è una persona seria e  c’è Maria che fa i bei riassunti e chiarisce le idee ai tronisti,  alle corteggiatrici, a quelli del trono over e  tu non puoi criticare la trasmissione perché non sai quanta gente ci lavora dietro e poi qualcuno esce mano nella mano, i più si lasciano ma qualcuno ha fatto pure i figli e voi siete maligni a pensare male perché è una bella trasmissione divertente e sono tutti belli e intelligenti e che vuoi che sia se dopo una puntata diventano subito personaggi pubblici, il problema non è loro, il problema è che loro sono felici, famosi, guadagnano tanti soldi alla faccia tua che ti stai a rodere il fegato, disoccupato di merda che non percepisci nemmeno il reddito di cittadinanza. E inoltre c’è Il paradiso delle signore, che questa è roba di alta qualità,  qui siamo al non plus ultra, vecchia scuola RAI, sembra il vecchio sceneggiato di una volta da quanto è fatto bene, e gli attori sono tutti bravi e grandi professionisti, alcuni di loro hanno la strada spianata e sono destinati a grandi cose e si meritano tutto il successo e  che belli che erano quegli anni, allora c’era davvero speranza e poesia. E poi c’è la Barbara D’Urso che ti invita a prendere un caffeuccio e lei è davvero geniale e sa fare audience ed è tutta invidia se parli male di lei è non è vero che è stata l’amante di Berlusconi, sono solo cattiverie comuniste, io vorrei avere quei bei denti della Barbara nazionale (quanto avrà speso di dentista?), che poi tutti i politici vanno a farsi intervistare da lei e se non sei mai stato nella sua trasmissione sei una inutile nullità, che lei parla di cronaca ma anche di pettegolezzi e nuove mode e tu stai lì incollato al televisore e poi è una testata giornalistica per cui non puoi assolutamente criticare. E poi c’è Gerry Scotti che lui con i suoi quiz ti fa vedere quanta gente c’è preparata e tanto di cappello e poi anche Gerry è bravo, simpatico, brillante,  ha fatto il classico e sa quasi tutte le domande che alle volte con i suoi suggerimenti aiuta i partecipanti e poi basta con questa storia che molte domande non sono di cultura generale ma di sottocultura generale perché se dici così sei il solito ritardato mentale, ignorante, con un basso q.i perché l’intelligenza è tutto nella vita e mettiti alla prova anche tu con i quiz di Gerry che poi il campione è davvero bravo e lui si vede che è laureato in medicina perché la laurea in medicina è una laurea vera, non come molte altre in cui si laureano cani e porci. La verità è che i vip sono tali perché hanno qualcosa in più, anche le prezzemoline televisive e le influencer che mostrano tette e culi sanno come muoversi, sanno come gestirsi e hanno fatto tanti sacrifici perché il mondo dello spettacolo è difficilissimo e tutti sembrano amici di tutti, ma i veri amici sono pochi. Poi vado a cena e sento il TG. C’è stata una disgrazia nazionale e sono addolorato. Però stasera ho qualcosa da fare. Guarderò tutti gli aggiornamenti e mi informerò giustamente sull’accaduto e anche se non servirà a niente mi commuoverò giustamente per i morti, inveirò, mi arrabbierò per quello che poteva essere e non è stato fatto. In fondo questo è il momento più  nobile e più vero della giornata partecipare televisamente a una tragedia nazionale. Pochi ne possono fare a meno, a meno che non siano disumani.  Infine prenderò il sonnifero. Chiuderò tutto con i chiavistelli perché la televisione dice che ci sono tanti delinquenti. Un’altra giornata è finita. Domani ricomincia tutto da capo. Non posso fare a meno della mia tv, mia preziosa amica, mia dolcissima e inseparabile compagna.  Cosa farei senza di lei? Sarà sempre così,  fino alla fine. 

Nato nel 1972 a Pontedera. Laureato in psicologia. Collaboratore di testate giornalistiche online, blog culturali, riviste letterarie. Si muove tra il pensiero libertario di B.Russell, di Chomsky, le idee liberali di Popper ed è per un'etica laica. Soprattutto un libero pensatore indipendente e naturalmente apartitico. All'atto pratico disoccupato.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Iran: Majid Reza Rahnavard domani verrà giustiziato

Prossimo articolo

Umorismo e anarchismo: ridere fa bene all’ideale

Ultimi articoli di Satira e umorismo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi