I lavoratori GKN sull’emergenza maltempo in Emilia-Romagna

Non chiamate emergenza ciò che è logica conseguenza. Logica conseguenza di un sistema.

E non parlate di emergenza senza parlare di urgenza. Urgenza di cambiare per non essere sommersi e travolti dall’emergenza.

Siamo solidali con le popolazioni colpite dagli ennesimi “eventi climatici avversi“. Stiamo discutendo di una squadra da mettere a disposizione delle brigate di solidarietà che si dovessero formare. Discuteremo di destinare parte dei fondi che si stanno ancora raccogliendo per Gkn proprio in Emilia Romagna alle casse di solidarietà con gli alluvionati.

Ma quanta stanchezza di raccogliere i pianti e i danni. Quanta stanchezza di avere ragione. Della ragione, quando l’acqua ha raggiunto il tetto, non ce ne facciamo più niente. Vogliamo avere la forza di prevenire, di difendere i nostri territori, le nostre vite, la nostra progettualità. Siamo stanchi di chiamare emergenza ciò che invece è la logica conseguenza. Di un sistema.

E a chi lotta per il lavoro, come noi, chi lotta per il salario, come noi, chi lotta contro il precariato, continuiamo a domandare: pensi che esista una sola vertenza per la giustizia sociale che possa stare in piedi dentro un mondo che crolla nell’ingiustizia climatica? Pensi che valga la pena faticare una vita per tenersi stretto il lavoro per essere poi spazzati via dalla prossima pioggia? 

La convergenza non è un’idea, ma uno stato di necessità.

L’individualismo e la frammentazione sono un lusso che non ci possiamo permettere. Perché se non sei consapevole di essere classe e comunità, sarà la catastrofe a ricordartelo.

Un abbraccio solidale che varca l’appennino.

#insorgiamo

Se hai apprezzato questo articolo

Iscriviti

Adesso

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere un aggiornamento mensile sugli ultimi articoli e approfondimenti.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Emergenza maltempo in Emilia Romagna: i danni dei cambiamenti climatici

Prossimo articolo

L’umorismo anarchico e la satira come strumenti di critica sociale

Ultimi articoli di Dai movimenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi