Dal vivo

I manifestanti iraniani attaccano le caserme della polizia religiosa

Sono numerosi i casi di attacco con molotov alle caserme della polizia religiosa iraniana basij. L’ultimo, pochi minuti fa, è avvenuto nella città costiera di Bushehr, nel sud del paese.

I basij sono una forza paramilitare iraniana controllata dal corpo delle guardie della rivoluzione, i cosiddetti pasdaran. I basij furono costituiti nel 1979 come milizia di volontari durante la guerra con l’Iraq.

In seguito sono diventati una milizia di controllo del codice religioso imposto dalla Repubblica Islamica e di lotta contro i dissidenti.

sostieni

I manifestanti avevano già dato fuoco alle caserme basij nelle città di Quchan, nel Khorassn, Quds e in altre città.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Il regime iraniano minaccia le donne che non portano l’hijab

Prossimo articolo

Due parole semplici su Alfredo Cospito, i giornali, l’anarchia…

Ultimi articoli di Dal mondo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi