Il canto popolare delle donne nella ricerca di Alice Mammola

Voci è un lavoro sula canto popolare delle donne, sugli argomenti che il canto ha affrontato nel tempo e sulle interpreti che hanno aiutato a trasmetterlo.

Il canto popolare delle donne non è stato oggetto, in passato, di una ricerca attenta e approfondita. Per questo motivo, di canti popolari femminili se ne ricordano pochi e di donne cantastorie pure. Questo lavoro di Alice Mammola intende costruire un punto di partenza per recuperare la storia delle donne.

L’autrice pone l’attenzione sul canto come importante fonte orale per la ricostruzione dei contesti storico-sociali narrati. I canti popolari raccontano le vicende quotidiane, le difficoltà, le paure, le ambizioni delle donne e degli uomini.

I temi del canto popolare femminile

Eppure c’è una differenza di temi tra i canti popolari maschili e quelli femminili. Mentre il canto maschile è a carattere goliardico, patriottico o un canto d’amore; il canto femminile è caratterizzato da una molteplicità e ricchezza di argomenti politici, sociali, storici.

sostieni

I canti delle donne raccontavano il lavoro e lo sfruttamento subito, lo spostamento e l’immigrazione per il lavoro stagionale, ma anche la miseria, la guerra che vede protagoniste le donne nelle fabbriche e al fronte come infermiere. Il canto femminile diventa anche sovversivo quando maledice lo stato e il re per la guerra che porta disperazione, violenza e lutto.

Le donne protagoniste del canto popolare

Tra le donne che hanno fatto la storia del canto popolare e le cui tracce hanno aiutato questa ricerca ve ne sono alcune che hanno contribuito più di altre. Rosa Balistreri, la prima cantastorie siciliana che canta contro la mafia e lo sfruttamento del lavoro, Sandra Mantovani, cantante ed etnomusicologa collaboratrice della rivista Nuovo Canzoniere Italiano, Caterina Bueno, etnomusicologa e cantante con una vasta produzione discografica.

Dodi Moscati, giornalista e cantante che collabora con Ennio Morricone e incide la musica popolare toscana, Giovanna Daffini, mondina e cantante che interpreta canti politici e di protesta, Maria Carta, Margot Galante Garrone e tante altre.

Alice Mammola e il canto delle donne

Questo libro è utile e un pezzo fondamentale per la trasmissione della memoria legata al canto popolare delle donne. Contiene versi di canti, riferimenti a canti popolari, interpreti, particolari tematiche e periodi storici che hanno favorito la nascita di canti. Si tratta di un libro imperdibile per chi ama il canto popolare e per chi studia il movimento femminista.

Alice Mammola è storica dell’arte e archivista. Su Instagram, tramite la sua pagina lhacantataunafemmina, indaga e valorizza il cantautorato femminile, anche attraverso reinterpretazioni musicali. Scrive per questo blog nella rubrica gender gap e Voci è il suo primo libro.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

In Iran la Repubblica Islamica ha i giorni contati

Prossimo articolo

Le proteste di studenti ed operai in Iran contro il regime

Ultimi articoli di Arte e Cultura

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi