La comicità nella commedia: trucchi e segreti di Steve Kaplan

la comicità

I segreti della comicità nella commedia spiegati da Steve Kaplan, insegnante e consulente di produttori e sceneggiatori.

L’arte della comicità è uno strumento utile, per scrittori e sceneggiatori, ad inserire elementi comici nella commedia. Questo è il lavoro dell’autore del libro che si occupa di aiutare produttori e sceneggiatori. Tra i suoi studenti ci sono molti autori di film e serie televisive di successo.

La comicità

Steve Kaplan ha elaborato un’equazione della comicità che ha espresso in questo modo:

la comicità parla di una persona comune che lotta contro difficoltà insormontabili, priva di molte delle abilità e degli strumenti necessari per vincere; senza però mai perdere la speranza.

Secondo Kaplan la premessa per ogni commedia è una persona in difficoltà che cerca in ogni modo di raggiungere il suo obiettivo con molte difficoltà. La mancanza di abilità dei personaggi diventa elemento essenziale della comicità. Il non sapere o non saper far, fare delle scelte sbagliate porta nella storia eventi comici. Se il personaggio sapesse sempre cosa fare non sarebbe affatto divertente.

sostieni

Gli strumenti della comicità

Secondo Steve Kaplan ci sono degli strumenti bene precisi che portano comicità in una commedia. Il primo di questi strumenti è la vittoria o la ricerca della vittoria da parte del personaggio. Il secondo strumento è l’eroe comico, un personaggio senza abilità e che con tante difficoltà deve raggiungere la vittoria. Il terzo elemento è la relazione metaforica, ovvero la relazione che si nasconde dietro la relazione apparente tra i personaggi.

L’azione positiva, l’emozione attiva, la linea dritta e la linea ondulata di John Cleese dei Monty Python, la premessa comica e l’archetipo sono gli altri strumenti della comicità nella commedia.

Film, commedie e battute

A questi strumenti sono dedicati capitoli del libro che li approfondiscono e li trattano sotto tutti gli aspetti. Ad aiutare il lettore a comprendere meglio questi strumenti, ci sono brevi dialoghi e descrizioni di scene di film e serie televisive che fanno da esempio. Nel corso della lettura l’autore fa riferimento a nomi di commedie televisive e film famosi che può essere utile cercare e guardare per comprendere meglio gli strumenti della comicità utilizzati nella sceneggiatura.

L’ultimo capitolo del libro riguarda la scrittura di battute in una commedia. Secondo l’autore la battuta non deve spezzare o fermare la trama ma deve approfondirla, favorirla. La battuta deve descrivere un personaggio, deve essere coerente con il personaggio e deve trasmettere una visione del mondo unica e speciale ma soprattutto deve essere breve e contenere quanto meno sillabe per essere più efficace.

Steve Kaplan

Steve Kaplan è tra i maggiori esperti di commedia nell’industria dell’intrattenimento. Ha insegnato nelle più importanti università americane (UCLA, NYU, Yale) ed ha formato scrittori, produttori ed artisti per affinare i loro talenti comici. Ha lavorato come consulente per produzioni come Dramworks, Disney, Paramount e Touchstone.

Questo è un libro consigliatissimo ad aspiranti attori, a sceneggiatori, a chi studia stand-up comedy, a monologhisti. Può tornare utile anche a chi scrive racconti brevi o romanzi per inserire elementi comici nella narrativa. Si tratta di un libro che con molta praticità aiuta a dare il giusto senso del comico alla commedia grazie all’esperienza dell’autore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Il riciclaggio di nazifascisti da parte di inglesi ed americani

Prossimo articolo

Unapologetic Dux – viaggio alla tomba di Mussolini a Predappio

Ultimi articoli di Arte e Cultura

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi