Home » Attualità » Puglia, l’appello del governatore Emiliano: “Lombardi, Emiliani, Veneti, non venite qui!”

Puglia, l’appello del governatore Emiliano: “Lombardi, Emiliani, Veneti, non venite qui!”

Proprio ieri sera Conte ha firmato il decreto relativo a chiudere la Lombardia, ma anche altre 14 province. Non appena è stato comunicato, c’è stata una vera e propria fuga di massa da Milano e dalle zone rosse, verso il Sud. L’appello del governatore della Puglia, Michele Emiliano, è stato molto chiaro e ha spiegato che queste persone devono tornare indietro, o saranno messe in quarantena.

La Puglia dice “no” a chi proviene dalla zona rossa

Il governatore Michele Emiliano ha preso una ferrea decisione per proteggere la regione Puglia da chi in queste ore sta letteralmente scappando dalla Lombardia o da una delle 14 province dichiarate come “chiuse” e in quarantena, da Conte. Chiunque provenga da quelle zone è stato invitato a tornare subito indietro. Si tratta dei cittadini che scappano da Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Asti, Vercelli, Novara, Verbano Cusio Ossola e Alessandria. Le parole di Emiliano sono state molto previse e ha anche dichiarato che metterà in quarantena chiunque riuscirà ad entrare in Puglia.

Le parole precise di Michele Emiliano

Non portate nella vostra Puglia l’epidemia lombarda, veneta ed emiliana scappando per prevenire l’entrata in vigore del decreto legge del governo“. È questa la dichiarazione che ha portato poi Emiliano a sottolineare che chiunque arriverà in Puglia sarà messo in isolamento. Oltre a questo, il governatore pugliese ha anche invitato chiunque stia cappando dal Nord a lasciare l’autobus in cui è, a tornare indietro con la macchina, a non prendere l’aereo oppure neanche a viaggiare in treno. Questa fuga è stata bollata come la “decisione sbagliata”. Per ora si attendono ulteriori aggiornamenti e soprattutto la speranza che le persone all’interno delle zone rosse capiscano quanto sia importante contenere il virus, non diffonderlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

  • Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.

Follow us on Social Media

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi