Razzismo, classismo, specismo e sessismo: indoeuropei

Cercare l’origine dei fenomeni è affascinante, da tale fascino vanno a cadere poi una serie di materie che propongono letture del mondo. Linguistica, archeologia, antropologia, e altre contribuiscono ognuna con un proprio indirizzo, a fare luce tra le nebbie del tempo.

“La storia la scrivono i vincitori”

È una frase che ha attraversato le epoche. Non è propriamente vera però.

  • Ceti sociali
  • Addomesticamento animale
  • Condizione della donna nella società
  • Considerazione della specie umana differenziata per ceto, razza e sesso

Sono cose sorte solo ad un certo punto della storia. Quando delle popolazioni nomadi dalle steppe russe sono giunte a cavallo su altri territori, e la scrittura l’avevano i territori poi oppressi da una cultura opposta a quella di civiltà cooperative.

Le prime scritture indoeuropee derivano dal simbolismo delle civiltà matriarcali invase da questo popolo rozzo, razzista, specista, e con divinità celesti, maschi e guerrieri, i kurgan erano convinti che dopo la morte dovessero fare una battaglia per conquistare l’aldilà, hanno scritto la storia? Certo solo chi deve difendere il potere deve per obbligo mentale trasmetterlo, se questa può considerarsi una vittoria è ancora tutto da stabilire, e oggi abbiamo ancora il modello stantio e putrescente tramandatoci dagli ariani-indoeuropei-kurgan, forse è il caso di cambiarlo visti i danni che in 5 millenni ha portato all’intero pianeta.

Se hai apprezzato questo articolo

Iscriviti

Adesso

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere un aggiornamento mensile sugli ultimi articoli e approfondimenti.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Estinzione Animale, prima viene il consumo e l’abuso

Prossimo articolo

Gli ogm in Europa

Ultimi articoli di Controinformazione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi