Renzi e Salvini: amicizie problematiche – vignetta satirica

I problemi di Renzi e Salvini con i rispettivi amici Putin e Bin Salman.
CC-BY-NC-SA

Renzi e Salvini is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International license. Sei libero di condividere, pubblicare e riutilizzare questa vignetta a condizione di menzionare l’autore ed inserire un link a questa pagina.

Salvini e Putin

Creano molto imbarazzo a Salvini in questi giorni i suoi rapporti con il partito del dittatore russo Putin. Con l’invasione e l’inizio della guerra in Ucraina, Matteo Salvini non ha più potuto sostenere le sue amicizie russe e ha dovuto rimediare con un viaggio in Polonia in sostegno dei rifugiati, dove ha rimediato una brutta figura, e con dichiarazioni in cui disprezzava i discorsi sulle armi. Lo stesso Salvini delle leggi per favorire l’acquisto di armi.

Renzi e Mohammad bin Salman

Salvini non è il solo ad avere rapporti imbarazzanti. Renzi ha ricevuto compensi dal governo dell’Arabia Saudita per la partecipazione a dei convegni. L’Arabia Saudita, infatti, è coinvolta da sette anni nella guerra civile in Yemen attraverso bombardamenti aerei che hanno provocato migliaia di morti. L’intervento militare in Yemen è stato uno delle cause del contrasto tra il giornalista Jamal Khashoggi e il governo saudita. Il giornalista è stato, poi, ucciso nel consolato dell’Arabia Saudita a Istanbul. Secondo la CIA, il principe Mohammad bin Salman, erede al trono della monarchia saudita, sarebbe il mandante dell’omicidio.

Renzi e Salvini

Non si capisce perché i leader di partiti italiani debbano andare a cercare all’estero sponsor tra sanguinari dittatori. Sicuramente questi dittatori hanno la necessità di influenzare la politica italiana e di avere un sostegno internazionale alle loro stupidi e folli strategie politiche ed interessi di tipo economico.

Subito dopo l’inizio della guerra in Ucraina, Matteo Renzi ha dovuto risolvere un altro suo legame economico con la Russia. Faceva, infatti, parte del cda di Delimobil, la principale società russa di car sharing fondata dall’imprenditore italiano Vincenzo Trani.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

“Il profumo dello stramonio” – racconti neri dal folklore sardo

Prossimo articolo

Aumento spese militari al 2% del Pil: Biden e Draghi – vignetta

Ultimi articoli di Vignette

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi